10 straordinari incontri nel Mar Mediterraneo

E’ risaputo che il Mediterraneo è un luogo magico, ricco di vita al suo interno e che ospita alcune delle creature più rare e belle del mondo. Ma vi siete mai chiesti cosa si può davvero trovare all’interno delle sue acque? Marinanow ha stilato per voi una lista delle creature più spettacolari in cui potrete imbattervi durante una gita nel Mar Mediterraneo: 

1) Tartaruga verde (Chelonia mydas):


animali


Questa particolare tipologia di tartaruga marina può raggiungere i 500 kg di peso e il suo guscio possiede una colorazione molto variegata, composta da striature gialle o marmorizzate su una superficie bruno-olivastra. Questo esemplare riesce a migrare fino a 2000 km alla ricerca di un posto ideale per deporre le sue uova. Il maggior sito di nidificazione si trova in Turchia, nei pressi della città di Marmaris, mentre qualche altro avvistamento è stato fatto in Sardegna, nei pressi di Castelsardo.

2) Pesce luna (Mola mola):


animali


Il pesce luna è il più grande tra i pesci ossei esistenti al mondo, riesce a raggiungere un’altezza di circa 4 metri e superare i 2000 kg di peso. La suo pelle può ospitare fino a cinquanta specie di microorganismi e parassiti che possono provocare il fenomeno della bioluminescenza.  Si ritiene che si tratti di un pesce estremamente longevo, il quale può superare ampiamente i cento anni di età. Questi esemplari si trovano sparsi nel Mediterraneo, ma un recente avvistamento è stato fatto nelle Coste Liguri, precisamente ad Imperia.

3) Storione ladano (Huso huso):


animali


E’ il più grande e il più pregiato tra tutti gli storioni, il caviale prodotto dalle sue uova può arrivare a costare più di 8000€ al kg. L’inquinamento del mare e la presenza di dighe che impediscono la risalita dei fiumi sono tra le cause più comuni di estinzione di questo splendido esemplare. Lo Storione Ladano è, infatti, una specie migratrice che risale i fiumi in primavera per deporre le uova, le quali si aggirano intorno agli 8 milioni per volta. Gli esemplari maschi possono raggiungere i 7.5 metri di lunghezza e le 3.2 tonnellate di peso. Incontrare uno di questi esemplare nel Mediterraneo risulta essere molto difficile: gli ultimi avvistamenti sono stati effettuati nel Mar Adriatico e nel Po, ma sono passati più di 30 anni dall’ultimo avvistamento ufficiale.

4) Squalo bianco (carcharodon carcharias):


animali


Se siete amanti dei film di Spielberg, non potete non conoscere il più grande pesce predatore del pianeta: lo squalo bianco! Sarà per gli effetti mediatici prodotti dai suoi avvistamenti o per le leggende narrate dai pescatori, ma lo Squalo Bianco è da sempre una delle creature più affascinanti e temute del mondo marino.  Le sue dimensioni massime possono superare i 7 metri di lunghezza e le 2 tonnellate di peso, nonostante nel libro dei guinness dei primati sia riportato l’avvistamento di un esemplare di circa 11.3 metri, da molti ritenuto un errore di conversione da piedi a metri o semplice suggestione. Nel Mediterraneo vi è una particolare zona di riproduzione dello Squalo Bianco nell’area compresa tra Sicilia, Malta e Tunisia. Questa creatura non è un pericolo in termini assoluti: il clamore mediatico ha ingigantito la cattiveria di questo predatore, tuttavia è consigliato non avvicinarsi troppo!

5) L’orca (Orcinus orca):


animali


L’orca è un mammifero marino appartenente alla famiglia dei Delfinidi e viene considerato il nemico naturale dello squalo. Questa creatura è stata chiamata così dagli antichi Romani, in quanto l’aggettivo orcinus significa “demone proveniente dall’inferno”, mentre in inglese viene chiamata killer whale, ossia balena assassina. Un esemplare maschio può arrivare a pesare fino a 10 tonnellate per una lunghezza di circa 9 metri e grazie alla sua possente coda può riuscire a raggiungere la velocità di 55 km/h. Al mondo ci sono circa 100.000 esemplari, di cui 80.000 solo nell’Artide, e l’età presunta che possono raggiungere si assesta attorno ai 35 anni. Eccezionalmente queste splendide creature sono state avvistate nel Mediterraneo, in particolare nelle Isole Eolie tra Lipari e Panarea.

6) Tursiope (Tursiops truncatus):


animali


Questo cetaceo viene anche chiamato “delfino dal naso a bottiglia” ed è una delle più rare specie di delfini a sopportare la cattività, per questo motivo è spesso oggetto di studio. Può raggiungere quasi 4 metri di lunghezza e circa 650 kg di peso e, a differenza del delfino comune, non presenta le classiche striature bianche sui fianchi. Sono animali abbastanza intelligenti, in quanto il loro cervello raggiunge una dimensione paragonabile a quello delle scimmie antropomorfe. Il Tursiope è il cetaceo più diffuso nel mar Mediterraneo, gli ultimi avvistamenti sono stati fatti nelle coste Siciliane, nell’Adriatico e in un’area compresa tra la Liguria, Toscana e Sardegna.

7) Chimera (Chimaera monstrosa):


animali


La Chimera è un pesce cartilagineo abissale che vive su fondi fangosi molto profondi, può arrivare a stabilirsi addiritura a 1682 metri di profondità anche se comunemente si aggira attorno ai 300 metri. Questo pesce non è commestibile, tuttavia la sua integrità viene messa in pericolo a causa della pesca con le reti. Le sue dimensioni rimangono abbastanza contenute, la sua lunghezza oscilla tra il metro ed il metro e mezzo, mentre il suo peso può arrivare a circa 2.5 kg. Chiunque si imbatta in questa creatura, in prevalenza i pescatori, deve prestare molta attenzione, in quanto la puntura di una parte della prima pinna dorsale provoca dolori molto forti.

8) Balenottera comune (Balaenoptera physalus):


animali


La Balenottera comune è uno degli animali più grandi del pianeta, secondo solo alla balenottera azzurra. Le sue dimensioni possono oscillare tra i 18 e 25 metri mentre il suo peso tra le 30 e 80 tonnellate. Questo cetaceo riesce ad immergersi fino a 230 metri e può raggiungere una velocità di circa 30 km/h. La Zoological Society of London considera questa creatura tra i 100 mammiferi a maggior rischio di estinzione. Talvolta salta completamente fuori dall’acqua regalando una delle visioni più suggestive ed emozionanti che l’uomo possa sognare! Sono abbastanza comuni gli avvistamenti di questo splendido cetaceo nei pressi della Costa Ligure.

9) Pesce porco (Oxynotus centrina):


animali


E’ un pesce molto particolare appartenente alla famiglia Oxynotidae, ha un corpo piuttosto alto per via della pinna dorsale allungata. Questo pesce vive in profondità comprese tra i 100 e 700 metri e può raggiungere gli 1.5 metri di lunghezza. Alcuni esemplari sono stati osservati al nord del Mediterraneo, mentre ci sono testimonianze attendibili sulla cattura di un esemplare nei pressi dellIsola Egina, distante 50 km da Atene.

10) Foca monaca (Monachus monachus):


animali


La Foca monaca è un mammifero pinnipide della famiglia delle foche. Si stima che al mondo ci siano meno di 500 esemplari, perciò questo fa di esso una delle creature più preziose del Mediterraneo. Ha una lunghezza compresa tra gli 80 e i 240 cm e può raggiungere i 240 kg di peso, inoltre è in grado di effettuare immersioni oltre i 100 metri di profondità. La riproduzione di questi esemplari è abbastanza lenta, poichè viene partorito solo un cucciolo all’anno in determinate grotte o spiagge riparate. Questo mammifero ha una vita media compresa tra i 20 e i 30 anni ma la presenza dell’uomo mina fortemente alla sua esistenza. Si stima che nell’Egeo e nel Mediterraneo sudorientale ci siano circa 200 esemplari. L’avvistamento più recente risale al 2013 nelle coste Siciliane, nei pressi delle isole Egadi, mentre si ipotizza la sua presenza anche in Sardegna, in particolare nel golfo di Orosei, in cui vi è addiritura una grotta dedicata a questo splendido mammifero: “La grotta del Bue marino”.

E tu sei mai riuscito a vedere una di queste splendide creature? Cosa aspetti? Prenota una barca sul nostro sito e parti all’avventura alla scoperta dei tesori che il Mediterraneo può offrirti!