Quando si parla di competizioni veliche si è soliti pensare alle note manifestazioni che coinvolgono grosse barche a vela, con i loro equipaggi all’interno di spettacolari competizioni.

Ma esiste un altro mondo della vela che coinvolge un gran numero di appassionati, che è a tutti gli effetti disciplina olimpica e che soprattutto da spazio ai più giovani.

Parliamo in questo caso delle categorie Optimist, Laser, 420 e 470 che, ad eccezione dell’Optimist, saranno tutte presenti all’appuntamento annuale che avrà luogo ad Izola, in Slovenia: l’Izola Spring Cup 2017.  E’ prevista la partecipazione di team provenienti da tutta Europa (in particolare da Germania, Italia, Spagna e Francia) e l’evento è in crescita rispetto all’anno precedente.

L’evento di Izola si terrà dal 13 al 17 aprile, organizzato come ogni anno dallo Yacht Club Burja, e coinvolgerà in particolare le categorie Laser, Laser Radial, Laser 470 e 420.

La peculiarità di queste categorie è che alcune, come l’Optimist e il Laser 4.70 e il 420, consentono anche ai più giovani o a coloro che sono alle prime armi di avvicinarsi al mondo della vela, assaporandone tutti gli aspetti e insegnando loro a stare in mare, a manovrare le vele e a gestire la propria imbarcazione.

Ma la funzione propedeutica non è l’unica. Trattandosi infatti di imbarcazioni molto agili è possibile raggiungere velocità elevate accompagnate naturalmente da un lavoro anche fisico intenso che ne ha fatto una vera e propria disciplina olimpica. I Laser e i Laser Radial sono le imbarcazioni utilizzate nei giochi olimpici e coloro che le manovrano abbinano alla grande abilità nella navigazione una solida preparazione atletica.

Il laser è una imbarcazione da regata con una sola vela e a deriva mobile controllata da cime.
Le competizioni sono in genere aperte ai maggiorenni, ma sono state introdotte altre due classi per attirare i giovani alla disciplina che per alcune variazioni sul loro assetto si presentano meno complesse da condurre:
Laser Radial, Monotipo a deriva mobile si conduce da soli. Lo scafo è identico al Laser standard ma variano la parte inferiore dell’albero e le dimensioni della vela (15 % di superficie in meno – 5,7 m²). A partire dalle olimpiadi di Pechino 2008, è divenuta classe olimpica femminile, mentre il laser standard è già da diverso tempo classe olimpica maschile. Senza limiti di età.

Laser 4.7, Vela di 4,7 m² . Solitamente è propedeutica al passaggio su laser radial, laser standard o barche di altra categoria.

Il 420 per due persone dotato di randa, fiocco e spinnaker. Perfetto per entrare nel mondo delle barche a vela e cominciare a competere con semi-professionisti. Oggi, nel mondo, la classe è presente con più di 54.000 esemplari.

 

Per i più giovani

Se le categorie viste finora coinvolgono soprattutto coloro che hanno già raggiunto il traguardo dei 18 anni, l’Optimist è invece la categoria aperta anche ai più piccoli. Si tratta di un monoscafo dotato di una singola vela, solitamente utilizzato per l’introduzione alla pratica della vela. E’ utilizzato da principianti o velisti con età compresa tra i 6 e i 16 anni.

Il disegno dell’imbarcazione è molto semplice: una scatola in vetroresina con una mastra rinforzata per il sostegno dell’albero chiamata “panchetta”.

L’Optimist, per la sua struttura, vìola una serie di principî della buona progettazione di una barca a vela e il suo aspetto così particolare, con la prua mozza, le è valso il soprannome di “vasca da bagno”. Nonostante ciò ha un’altissima manovrabilità ed agilità ed è per questo che le scuole di vela utilizzano l’Optimist a scopo propedeutico organizzando spesso importanti competizioni a livello mondiale.

Se desiderate vivere l’esperienza di una di queste gare da vicino La Fraglia Vela Riva organizza anche quest’anno il Meeting del Garda Optimist, evento dedicato alla vela giovanile e in particolare alla classe Optimist, giunto alla sua 35^ edizione.

La manifestazione è stata certificata Guinness World Record, per essere la regata monoclasse più numerosa al mondo con 1055 partecipanti effettivi tra i 9 e i 15 anni provenienti da oltre 30 nazioni in tutto il mondo.