Si è conclusa pochi giorni fa la trattativa tra Marinanow e il gruppo ACI, operante in tutto l’Adriatico e che raggruppa al suo interno ben 22 marine di altissimo livello.

Marinanow e ACI: un ormeggio sicuro in Croazia

La firma del contratto tra Marinanow e il gruppo ACI, portata a termine in questi giorni, rappresenta un importante punto di svolta nella relazione tra i due partner.

Grazie a questo nuovo accordo, per il cliente sarà ancora più semplice visualizzare i prezzi in tempo reale e le disponibilità in tutte le marine appartenenti al gruppo direttamente dalla pagina Marinanow.

Semplicemente cliccando sul profilo marina dal sito Marinanow sarà possibile effettuare la simulazione di prezzo ed inviare la propria richiesta di ormeggio e di prenotazione.

ACI: storia e progetti

L’ACI (Adriatic Croatia International Club S.p.A.) è stato fondato il 1 luglio 1983 con l’obiettivo di creare una catena di porti turistici sul litorale croato dell’Adriatico con un’offerta standardizzata per il diportismo nautico di elevata qualità.

Nelle vicinanze delle maggiori città costiere, di piccole località isolane e nelle oasi incontaminate sono sorti, uno dietro l’altro, una serie di marina tese al rispetto e alla valorizzazione del paesaggio.

Oggi il gruppo conta 22 marine, collocate lungo il pittoresco litorale croato, offrendo ai diportisti una navigazione tranquilla e un ormeggio sicuro, provvisto di tutti i migliori servizi.

Durante la stagione di punta negli ACI marina attraccano oltre 85.000 imbarcazioni con più di 450.000 visitatori.

Nell’anno 2016 sono stati realizzati alcuni degli investimenti più importanti per il sistema ACI negli ultimi 25 anni.

Primo fra tutti la costruzione del nuovo porto turistico “Veljko Barbieri”, il ventiduesimo della serie, situato a Slano, nel Litorale raguseo. Il marina si estende su una superficie di 66.279 metri quadrati e può accogliere fino a 200 unità da diporto della lunghezza tra gli 11 e i 20 metri. Il nuovo ACI marina “Veljko Barbieri” è il punto di partenza ideale per andare alla scoperta dell’attraente arcipelago degli Elafiti e del litorale di Ragusa – Dubrovnik.

Altri importanti progetti portati a termine sono stati i lavori di ricostruzione della parte terrestre dell’ACI marina Pomer, mentre sono iniziati quelli di riedificazione e ampliamento del bacino delle gru nell’ACI marina Dubrovnik e di restauro dei moli in cemento armato e del sistema di forniture elettriche nell’ACI marina Vodice.

Ha preso il via anche la completa ristrutturazione della parte marina e terrestre dell’ACI marina a Rovigno. Gli interventi pianificati saranno terminati entro l’inizio della stagione nautica 2018.

Quando questi saranno ultimati l’ACI potrà vantare il primo marina certificato con 5 ancore.

All’interno dell’ACI marina Dubrovnik poi si trova lo splendido palazzo della famiglia Sorgo – Sorkočević, per il cui restauro l’ACI ha ottenuto 2,7 milioni di kune (tramite fondi europei) che verranno investiti in questo ambizioso progetto.

Oltre a quanto rilevato, l’ACI nello scorso periodo ha rimesso a nuovo i propri ristoranti negli ACI marina Cres, Milna e Pomer e costruito quello dell’ACI marina a Slano. Subito dopo l’apertura questi locali sono diventati la meta gastronomica preferita dei diportisti, buoni conoscitori della cucina mediterranea.

Quale volano importante del turismo croato, l’ACI dedica grande attenzione alla tutela dell’ambiente e con orgoglio espone in ben 10 dei suoi marina il “Vessillo azzurro”, importante riconoscimento per la sicurezza e la pulizia dello spazio acqueo.

Di seguito elenco completo delle marine appartenenti al gruppo ACI che sarà possibile prenotare tramite il servizio offerto da Marinanow: